Gestori telefonici

Si inasprisce la guerra dei Gestori di Rete ? Cosa positiva o negativa per gli utenti ?

Ciao Amici, oggi vorrei scrivere qualche riflessione riguardante i gestori di telefonia nello scenario Italiano.

Ricordando che in Italia, siamo circa 59,788,104 persone al momento numero tristemente in discesa costante, vorrei decodificare idealmente i numeri forniti dai gestori telefonici in termini di abbonati o semplicemente di utenze attive.. Considerando Bambini e anziani .

Nel totale dei numeri di telefonia mobile dichiarati attivi in Italia al momento abbiamo sfiorato il numero di 100 Milioni di utenze, quasi il doppio del totale della popolazione, più o meno così distribuite :

  • 30 Milioni TIM
  • 25 Milioni Vodafone
  • 21 Milioni Wind + 10 Milioni TRE ( oggi unite )
  • 1,5 Milioni Iliad
  • Altri

Ovviamente rispetto al passato è da segnalare il fatto che le utenze attive non sono solo numeri di cellulare voce, ma a queste si sommano le SIM dati che usiamo per avere la connessione Internet ovunque .

A questo punto, non volendo entrare in valutazioni di costi o di coperture, possiamo dire che l’offerta è ampia e concorrenziale. Infatti non possiamo negare che i costi sono notevolmente scesi, un po’ a causa del minor costo di reti senza fili e in parte grazie allo sfruttamento di reti già create e ammortizzate nel tempo.

Quindi un utente medio, grazie a questa ampia scelta e ai bassi costi, come si sente trattato ? E poi è sostenibile per le compagnie questa frammentazione e concorrenza ?

Secondo me la concorrenza sta portando un abbassamento dei costi e una crescita della qualità della rete ” vedi 5G ” ma anche una corsa al ribasso e al ” rubare il cliente ” che sta diventando un po’ fastidiosa per l’utente finale.

 

Grazie amici

Condividi su:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.